Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

PFM IN CONCERTO A BOLOGNA

2011-04-17 05:11 by elfa (letto 852 volte)
Il 10 aprile La buona novella e Stati di immaginazione hanno scaldato il Teatro EuropAuditorium

Quasi tre ore di musica per una Pfm al massimo della forma al Teatro EuropAuditorium di Bologna, tra buone novelle e stati di immaginazione.

Un pubblico così caloroso lo si vede in rarissime occasioni: applausi a non finire e calorose grida di “Bravi, bravi!” al termine di ogni brano. C’è poco da dire, la Premiata Forneria Marconi la si ama sempre, anche quando al posto del tradizionale concerto propone una scaletta particolare, insolita.

Al Teatro EuropAuditorium di Bologna il 10 aprile la storica band ha voluto rispolverare La buona novella, album realizzato nei lontani anni Settanta insieme all’amico De André. Ed è proprio pensando a lui che Franz Di Cioccio ha aperto il concerto, dedicandogli questo progetto pensato insieme a Franco Mussida e Patrick Djivas.

Lui, Franz, non ha risparmiato l’entusiasmo. Ha cantato, saltato e ballato ininterrottamente, ma il meglio di sé lo ha dato nella mezzora finale, quando ha fatto duettare insieme a lui l’intera sala e ha mostrato una t-shirt che faceva proprio al caso suo: “Randagio”, c’era scritto. Con Patrick, Franco e Franz hanno suonato Gianluca Tagliavini alle tastiere e Lucio Fabbri al violino, entrambi bravissimi.

Dopo alcuni brani tratti dall’album La buona novella, tra cui L’infanzia di Maria, Il ritorno di Giuseppe, Via della Croce e Il testamento di Tito, le canzoni vere e proprie si sono interrotte per lasciare spazio a quattro brani interamente strumentali.

Gli Stati di immaginazione della Pfm sono stati accompagnati da alcuni video realizzati appositamente per questo progetto: su Venezia, Leonardo Da Vinci (con il suo sogno di volare), gli indigeni e le sperimentazioni della guerra fredda.

Fino ad arrivare al gran finale, con le esibizioni sul palco di Patrick al basso, Franco alla chitarra e Franz alla batteria, ma soprattutto con il calore e il coinvolgimento del pubblico che, come sempre, non vedeva l’ora di ascoltare i cavalli di battaglia della Pfm: Il pescatore, Impressioni di settembre e La carrozza di Hans.

La conclusione del concerto è stata dedicata a un grande maestro del cinema italiano: Mario Monicelli. E’ nel suo ricordo, e all’urlo di “Branca Branca Branca… Leon Leon Leon”, che la Premiata Forneria Marconi ha salutato Bologna, dando appuntamento alla tournée estiva: Pfm in classic.


di Chiara Giacobelli

Fonte: Non Solo Cinema

Link: http://www.nonsolocinema.com/PFM-IN-CONCERTO-A-BOLOGNA_22512.html

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI