Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

NON DI SOLA ITALIA WAVE VIVE L'UOMO: CI SONO ALTRI FESTIVAL

2011-02-12 11:04 by elfa (letto 586 volte)
Strano a dirsi: il Festival Italia Wave apparso sul quotidiano il Tirreno ben 2 volte a distanza di giorni, nella rubrica regionale Società&Cultura.

Strano a dirsi: il Festival Italia Wave apparso sul quotidiano il Tirreno ben 2 volte a distanza di giorni, nella rubrica regionale Società&Cultura.

Questo fa notare l'ufficio stampa dell'Accademia Arte, Musica e Spettacolo, organizzatrice del Festival Voci dalla Piazza. Questa realtà artistica ci spinge nel divulgare la completa indifferenza delle istituzioni verso questi tipi di Festival, come se non sapessero dell' esistenza di associazioni culturali che si adoperano per aiutare ad emergere artisti completamente sconosciuti, ma con un bagaglio notevole di bravura e sonorità veramente interessanti.

L'ufficio stampa di Accademia Arte, musica e Spettacolo dichiara:
“Abbiamo notato che negli articoli si parla di cultura in movimento verso altre regioni, leggiamo che determinati artisti toscani e la maggior parte dei commercianti della città, divenuta orfana dell'evento, si dicono dispiaciuti che questa manifestazione emigri altrove.
La cosa che ci fa pensare è che Italia Wave love Festival ha un costo di circa 1 milione e mezzo di euro.
Interpretiamo in oltre che ci sono o ci sono stati, sponsor importanti legati al mondo bancario e l'aiuto delle istituzioni, per poter arrivare a costruire qualcosa che costi quanto già detto.
Con questo comunicato non vogliamo criticare nessuno, anzi ci dispiace che Italia Wave emigri altrove, portandosi dietro un bel po' di movimento economico, ma ci sembra opportuno denunciare una realtà che fino adesso è stata sommersa ed ora è giusto che venga a galla.

Italia Wave non è il solo Festival d'autore a esistere in Toscana e in Italia, che parla e fa parlare i musicisti emergenti.
Ci sono molte altre realtà, come Voci dalla Piazza, Festival Internazionale d'Autore associato alla Federazione dei Festival d'Autore Fiofa, arrivato alla sua 15° edizione, che da diverso tempo sta cercando aiuti dalle istituzioni, per creare nello spettacolo musicale, una sorta di vetrina artistica aperta a tutte le arti, facendo conoscere al mercato l'artista emergente con un bagaglio professionale alle spalle, sia italiano che straniero.

I costi di Voci dalla Piazza sono di gran lunga inferiori a quelle, del fortunato festival Italia Wave. Conoscete direttore artistico che possa riuscire a creare un evento di portata nazionale e internazionale, come Voci dalla Piazza, con gli spiccioli e senza nessun tipo di particolare contatto privilegiato?
Nonostante la carenza di fondi, sul palco di Voci dalla Piazza in 15 anni, oltre alla musica hanno presenziato molte altre varietà di arte, in un'escalation di artisti di gran valore.

Se le istituzioni, si guardassero intorno e facessero un censimento dei veri “festival culturali” potrebbero distribuire denaro pubblico equamente, senza dare esclusivamente a pochi.”


Questo il grido levato dall'organizzazione toscana che dà vita a manifestazioni come Voci dalla Piazza che oltre a dare prestigio culturale al territorio dà modo di incentivare il turismo regionale.
In questi momenti di pura crisi istituzionale e culturale sarebbe bene cercare di fare gruppo e non di abbandonare chi ha lavorato per il bene comune.

Fonte:
Ufficio stampa dell' Accademia Arte,Musica&Spettacolo
Presidente
Adriano Croccolo

Promozione web a cura di ELFA Promotions
 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI