Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

MEGA PAGELLONE SULLA 12° PUNTATA DI X FACTOR 4 - L'ATTESA FINALE

2010-11-17 00:54 by elfa (letto 521 volte)
Di nuovo lo "Zio Ghost" si siede al suo Imac e prepara il solito pagellone e noi di ELFA puntualissimi a studiare le sue mosse, lo postiamo puntualmente sui nostri portali


Di nuovo lo "Zio Ghost" si siede al suo Imac e prepara il solito pagellone e noi di ELFA puntualissimi a studiare le sue mosse, lo postiamo puntualmente sui nostri portali.
Ormai sembra essere un percorso parallelo in questo girone dantesco di X FACTOR.


Dopo un delizioso inizio con Carmen Consoli ed un curioso duetto tra Gianni Morandi e il povero Facchinetti, si parte con la gara, agguerrita come sempre. Prima Manche - Tributo a Morandi

1. Nevruz :
C’era un ragazzo.....
Questa è una di quelle sere in cui Nevruz ci mette cuore energia e misura. La voce, come è logico, ne giova. Intonazione corretta, dunque, senza eccessive sbavature. L’interpretazione è intensa, sufficientemente agguerrita. 7

2. Kimera.
Occhi di ragazza.
Curioso vedere i Kimera al naturale, senza i consueti orpelli, curioso e piacevole. Stasera i due valdostani sfoderano una dolcezza senza limiti, risultando sicuramente più incisivi e coinvolgenti. Nulla da dire sulla vocalità, sempre di alto livello. 7,5

3. Davide
Un mondo d’amore.
Come dice Elio, Davide ha tutto quel che serve per fare ad ottimi livelli questo mestiere. Buona la voce, tanta la grinta. Peccato che l’arrangiamento sia leggermente troppo veloce, trasformando un brano intenso e sensuale in un’allegra marcetta adatta ad una banda di paese. Davide comunque fa del suo meglio per non rimanerne penalizzato. 7

4. Nathalie
Se perdo anche te.
Interpretazione vigorosa ed estroversa di un brano struggente e ricco di pathos. Curiosa la scelta di un brano “al maschile” per il nostro dolcissimo scricciolo dal rosso crine. Lei comunque trae forza da questa particolarità, infarcendo d’emozione intensa il brano. Classe , controllo vocale e padronanza del palco ai massimi livelli. 8,5

GLI INEDITI

1. Davide
Il tempo migliore (Renga - Chiaravalli)
Brano banalotto e scontato, tormentone uguale a troppi altri. Davide lo affronta al meglio delle sue possibilità, forte della maturazione compiuta in questi due mesi. Alcune imprecisioni sugli acuti non minano l’interpretazione del nostro che, comunque, si riconferma un prodotto destinato al mercato del pronto consumo, con ben poche possibilità di sopravvivere più di un’estate. Personalmente non resisterei ad un secondo ascolto. 6,5

2. Nathalie
In punta di piedi (Nathalie Giannitrapani)
Un brano intenso e sofferto, di un’eleganza senza eguali, di sicuro impatto al primo ascolto e, contemporaneamente, destinato ad una vita longeva. Nathalie ritrova il suo amato pianoforte, fedele compagno di tante serate nei locali romani, e con esso acquista un’energia inusitata. Testi e musiche superlativi per un’interpretazione fuori da qualsiasi parametro. Dopo un percorso iniziato “in punta di piedi”, Nathalie esplode in tutta la sua bravura, emozionando ed incantando. Standing ovation meritatissima. Lacrime per lei e per Elio. 9,5

3.Kimera
Atlantide (Ruggeri - Palermo)
Ruggeri si riconferma autore raffinato ed elegante, confezionando, assieme al maestro Palermo, un brano di squisita fattura, quantunque non di facile ascolto, su misura per il duo valdostano. I Kimera, dal canto loro, se ne appropriano con gioia ed umiltà, conferendogli una personalità potente. L’interpretazione è come al solito di alto livello, per un pezzo destinato anch’esso a durare nel tempo. 8

4. Nevruz
Tra l’amore e il male (Bungaro - Saverio Grandi)
Il pezzo tradisce la sua origine pop, nonostante i suoni spessi e compatti. Di sicuro è un brano che non lascia indifferenti esattamente come il suo interprete. Credo anche io, come Elio, che Nevruz sia ben rappresentato da questo pezzo che ne mette in luce tutte le contraddizioni. Interpretazione possente ma discontinua, sempre in bilico tra misura e follia. 7

Quando Facchinetti senior ed i Pooh entrano a cantare la trasmissione acquista uno strano sapore di serata in famiglia. Ci manca nonna Elide con le fettuccine fatte a mano...
Dopo trenta album i Pooh sono di sicuro la band più longeva in italia. Come sono lontani i tempi di album capolavoro come Parsifal! Tanto mestiere e poco cuore.
Quando Facchinettino si mette a fare la reclàme del disco dei pooh sembra di vedere lo spot del mulino bianco...

Siamo alla penultima puntata, dispiace per ogni artista che finisce al ballottaggio... Avrei preferito comunque non vedervi i Kimera ma Nevruz, artista di sicuro effetto ma troppo discontinuo.

SECONDA MANCHE

1. Nathalie
Bette Davies’ eyes (Kim Carnes)
Stasera il nostro scricciolo ha davvero ingranato la quarta. Con questo brano si (e ci) regala un’interpretazione raffinata ed estremamente appagante. Elegante e potente come il suo solito, con un pizzioco di sicurezza di se in più che non guasta mai. 8,5

2. Davide
The right thing (Simply Red)
Davide, con la sua voce rasposa, dona un feeling blues a questo brano di sicuro impatto certamente più adatto a lui (e più qualitativo) dell’inedito affibbiatogli. 7 3. Nevruz
Ancora (E. De Crescenzo)
Sull’incipit del brano il buon Nevruz sembra il Califfo. Sul refrain sembra riprendersi, per poi perdersi in grida senza alcun senso apparente, inanellando anche un buon paio di stecche. E’ comunque, nel bene e nel male, la solita interpretazione alla Nevruz, erratica ed incostante. Stavolta delude. 5,5

Giusto spedire Nevruz al ballottaggio anche se, come ho detto, un pochino dispiace.

I BALLOTTAGGI

1. Kimera
The phantom of the opera
Sbaglio o stasera in quest’interpretazione c’è molta più cattiveria, più energia? Personalmente li trovo convincenti come la prima sera che hanno portato questo pezzo. 8 A Cappella - Non me lo so spiegare(Tiziano Ferro) Non ci piove, i Kimera a cappella sono macchine da guerra. 8

2. Nevruz Pigro (Ivan Graziani)
Meglio della scorsa puntata, finalmente Nevruz sembra trovare la chiave giusta per interpretare questo pezzo, indirizzandone in modo giusto la carica ironica e restituendone la potenza eversiva. 7,5
A cappella - Meditazione (Balletto di bronzo)
Non c’è niente da fare, la vocalità di Nevruz a cappella non rende del tutto. Non convincente. 6,5

I Kimera eliminati a buon prò di Nevruz... De gustibus... Onestamente non concordo, ma tant’è, Nathalie è in finale e questo mi basta e mi avanza.

RIFERIMENTI WEB:

FORUM RAI COMMUNITY
WEB SITE ELFA PROMOTIONS

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI