Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

Manoloca - "Lontano dal cerchio"

2013-09-30 04:36 by Antonino Giorgianni (letto 388 volte)
Mano Loca - "Lontano dal cerchio". Un rock che parla chiaro


Ammettiamolo: l'Emilia è decisamente una fertile culla per il rock più autentico, diretto, sanguigno. Ne è l'ennesima riprova questo lavoro, frutto del progetto personale di Massimo Vecchi, tuttora bassista e seconda voce dei Nomadi.

Innanzitutto va notato come il cantautore di Reggio Emilia abbia sfoderato un lavoro decisamente rock, privo di leziosismi, asciutto, ed al contempo pieno, ricco ed appagante all'ascolto.

Il disco ha un sound curato e personale, improntato all'essenzialità. Le musiche colpiscono dirette, portando avanti una narrazione emozionale immediata e coinvolgente.

I testi, nella migliore tradizione del rock emiliano, hanno il sapore della terra che li ha ispirati: ironici, terreni, veri, sentimentali e combattivi.

Sono racconti imperniati attorno all'universo uomo, uno scorcio puntuale e fedele dei tempi che viviamo, delle idiozie tipiche dell'umanità; nitida istantanea delle tragedie quotidiane, dalla precarietà del lavoro al dramma dell'emigrazione e della guerra.

Si narra di noi dunque, con un punto di vista impietoso, lontano dal cerchio giustappunto, che ha il fresco sapore dell'istintività, della franchezza.

E' un disco forte e maturo, gradevole come un buon vino rosso e, come da regola, destinato a migliorare col tempo.

Prosit.


Antonino Giorgianni

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI