Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

Maleficent-recensione

2014-06-14 13:27 by Michela Zanarella (letto 456 volte)
Con "Maleficent", diretto dal pluripremiato premio Oscar Robert Stromberg, siamo alla storia inedita della leggendaria favola "La bella addormentata"...

Una fata fanciulla, con due grandi ali, dimora nella Brughiera, abitata da elfi ed altre strane creature, mondo avvolto in un alone di magia positiva. La fata dalle grandi ali incontra il principe Stefano. Gli anni passano ed i due fanciulli crescono legati da un sentimento d'amore. La fata è Malefica (premio Oscar Angelina Jolie) e Stefano (Sharito Copley) è colui destinato al regno degli uomini. La sete di potere spinge il principe Stefano a tradire la fiducia di Malefica, alla quale sottrae le grandi ali, mutilandola della sua forza e della capacità di volare, ma non della magia che Malefica usa per formulare un terribile incantesimo su Aurora (Elle Fanning), figlia primogenita dell'ormai re Stefano. Con "Maleficent", diretto dal pluripremiato premio Oscar Robert Stromberg, siamo alla storia inedita della leggendaria favola "La bella addormentata", solo che in questo caso la famigerata strega ad un certo punto della narrazione cambia atteggiamento. Dalla sete indiscussa di vendetta per l'oltraggio subito dal re Stefano, Malefica indossa i sacri panni dell'amore materno, ama la piccola Aurora e piange lacrime cocenti quando la fanciulla vittima dell'incantesimo non si sveglia al bacio del presunto principe innamorato. La favola ritorna, dunque, e ricalcando il genere tradizionale dei lontani anni sessanta, apporta significative novità, tanto sul piano dei contenuti, quanto su quello delle forme. La fata cattiva è sempre lei, attorniata da scintille di fuoco, mantello nero, volto dark ornato da sinuose corna, circondata da un'atmosfera squisitamente medioevale. Una fata con il volto perfetto di Angelina Jolie, che sa personalizzare benissimo questo personaggio amato e temuto da generazioni di bambini. In una sorta di aggiornamento generale, la Disney ritorna a proporre la favola dei tempi dei tempi, con nuove tecnologie, nuovi gusti tematici, riuscendo in un apprezzabile livello spettacolare tanto da conquistare un pubblico di bambini ed anche di adulti. "Maleficent" rilancia la favola tout court, il genere fantasy di ambientazione medioevale, spada e magia, che rielabora il tradimento, la malvagità, la vendetta, l'innocenza, l'amore e…questa volta alla grande, il sentimento materno, in questo contesto corrisposto dall'amore figliare. Robert Stromberg dirige un film tutto sommato affascinante per il suo totale e riuscito disimpegno nei confronti del mondo reale, un secco distacco fra realtà quotidiana e cinema, e non è poco. 


a cura di Rosalinda Gaudiano


Si ringrazia per la collaborazione

il portale Cinema4stelle.it


 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI