Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

LO STARGATE DELLA MUSICA CLASSICA ITALIANA - GIOVANNI RENZO

2008-11-13 23:02 by elfa (letto 632 volte)
- Ore 21.00: Libreria Pellicani ??Roma.La libreria di Beppe Costa, definito il Libraio, attende ospiti consapevoli e non dell'evento che si troveranno dinanzi.....

Ore 21.00: Libreria Pellicani – Roma.

La libreria di Beppe Costa, definito il Libraio, attende ospiti consapevoli e non dell'evento che si troveranno dinanzi.

Costa cerca di dare a tutti i venuti il modo di poter godere appieno della serata ed apre la serata raccontando di come, dopo tanto tempo, gli sia tornata la passione alla scrittura .
L'ispirazione, afferma, è nata dall'incontro con il Maestro Giovanni Renzo in quel dì Taormina, in compagnia di Arnoldo Foà e sua figlia Orsetta.

Costa invita il pubblico a scrivere, a riprendere, iniziare …o sognare! Nel frattempo la libreria si riempie. Ad occhio saranno stati una settantina.

Il Costa, gran coinvolgitore, continua dicendo: "Tra Messina e Catania ci si incontra via rete, dove sennò?" spiegando il legame tra lui ed il Maestro.

Costa ha sempre spazio per l'amore e con tono spiritoso e sguardo vispo afferma: "gli amori che non si completano durano a lungo, gli altri finiscono dall'avvocato. Scrivi, dipingi, suona, ma vive da poeta solo colui che lo è e che magari non ha neanche la penna per scrivere".

Interviene Andrea Masi affermando: "L'esperienza estrema è l'Astronomia; il cielo, così tanto osservato e studiato, dà nuova emozione all'astronomo nell'incontro con Giovanni Renzo. Torna quindi il connubio tra Scienza ed Arte che molti non conoscono (ben noto nel Bauhaus col Neoplasticismo).

Renzo evidenzia l'importante atto di Galilei nell'alzare al cielo il proprio cannocchiale nella notte del 7 gennaio 1610 (da qui parte Renzo, là dove partì la scienza moderna come tale).

Per Masi non è più la fredda esperienza di scienza con un collega ma una grande emozione da chi ha dato musica al vuoto dello Spazio: un atomo ogni centimetro cubo!

Un balzo in piedi e …. sorpresa fra noi tutti: la prof.ssa Domenica Di Sorbo, insegnante di matematica e Dirigente scolastico dell'Istituto TCT "Galileo Galilei" di Sparanise (Caserta), annuncia la trasposizione in Balletto di Atlas Coelestis a chiusura dell'anno 2008 e dichiara che tali impegni rappresentano nella società di oggi e in particolar modo in luoghi di camorra, un incentivo significativo che il più delle volte allontana i ragazzi dalle strade strappandoli alla delinquenza.

Per gli amanti della musica classica le note del Maestro scivolano e ti fanno sentire in grado di volare, mentre per altri è un invito all'ascolto, all'arricchimento interiore. Immagini e musica, passato e presente, …sembra di vivere con Galileo la famosa notte del 7 gennaio 1610!

Tutto si confonde e si fonde; Giovanni Renzo ci riavvicina alla lettura, alla poesia, all'amore, all'arte, all'astronomia.

Lo "STARGATE della musica classica italiana" interpreta in ATLAS COELESTIS la voce delle stelle proiettandole sul pentagramma e dando modo ad ogni comune mortale di ascoltare la celestiale musica delle galassie.

REDAZIONE ELFA



http://www.myspace.com/elfapromotions

http://www.myspace.com/giovannirenzo

http://www.myspace.com/antoninogiorgianni

http://www.myspace.com/erikapiac

http://www.myspace.com/assen1

http://www.myspace.com/deliasun

http://www.musicaroma.it

http://www.milanomusic.it

http://www.emergenzamusicale.org




 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI