Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

L’ormone diventa sport olimpico

2013-04-28 00:20 by elfa (letto 331 volte)
Una volta in spiaggia si giocava a racchettoni o a pallavolo sul bagnasciuga, ora invece la trasgressione regna sovrana e, per aiutare ragazzi e ragazze a rompere il ghiaccio, vanno in scena le Olimpi

Una volta in spiaggia si giocava a racchettoni o a pallavolo sul bagnasciuga, ora invece la trasgressione regna sovrana e, per aiutare ragazzi e ragazze a rompere il ghiaccio, vanno in scena le Olimpiadi dell’ormone. Lo spirito che anima questi provocatori giochi è facile da cogliere già dal loro nome: ”Salto del Reggipetto”, ”Corpo libero con l’asta”, ”15 metri accoppiati”. E chi più ne ha più ne metta, per atleti maschi, femmine e in coppia. Questi neo giochi olimpici,  hanno preso le mosse dalla spiaggia libera Porto Canale al Lido degli Estensi, in provincia di Ferrara, sono aperti a tutti e saranno in tour nelle principali città d’Italia. alcune ddiscipline hanno carattere individuale e sono destinate a ormo-atleti divisi per sesso: così agli uomini sono riservate, ad esempio, le prove di “Abbordaggio artistico” o di ”Salto del reggipetto”, in cui i concorrenti devono dare dimostrazione di destrezza e velocità nello slacciare il reggiseno di una ragazza usando una mano sola. Le donne invece si cimentano in prove come Corpo libero con l’asta, nuova versione di lap dance ricca di evoluzioni sincronizzate in cui dimostrare tutta la loro femminilità e grazia. Ma la fantasia degli organizzatori dà il meglio di sé nelle discipline da svolgere in coppia, come la limonata stile libero” una specialità in cui gli atleti sono chiamati a dare sfoggio di tutte le loro doti tecniche e artistiche di bacio rifacendosi all’esempio addirittura del dio greco Zeus, fino a una esilarante ”pelvica sincronizzata”, scottante banco di prova in cui l’hula hop diventa strumento di veri virtuosismi di sinuosi movimenti e sincronia di coppia. E, last but not least, il brivido della 15 metri accoppiati”, una competizione di volteggio acrobatico nel quale le coppie dovranno percorrere cinque metri avanti e indietro, per tre volte, cambiando posizione senza mai toccare terra.

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI