Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

INTERVISTA SU RAINSTARS.NET: IL GIUDIZIO DI ELEONORA

2010-12-16 15:22 by elfa (letto 555 volte)



"Il Giudizio di Eleonora" è la band romana capitanata dalla cantautrice Eleonora Giudizi ed ha all'attivo svariate partecipazioni a rassegne musicali di un certo spessore.
Nel 2010 esce il primo album "IL GIUDIZIO DI ELEONORA", prodotto da Max Minoia (Morandi, Marina Rei, Haiducii, Califano, ecc...), composto da 13 brani di cui Eleonora è autrice della musica, mentre per i testi si avvale di numerose collaborazioni con, tra gli altri, Francesco Testa (premio della critica Sanremo 2008 con il gruppo Frank Head), e Vittorio Centro.

E' possibile avere maggiori informazioni sulla band visitando il loro sito:
http://www.ilgiudiziodieleonora.com



Parlateci un pò di voi e come è nata la band "Il Giudizio di Eleonora"..

La band nasce nel 2004 col nome ITACA, il nucleo di base è composto da Eleonora Giudizi, che è la voce e la songwriter del gruppo, e da Max Minoia, polistrumentista e produttore/arrangiatore, in seguito il nome cambia (di comune accordo con il nostro discografico dell'epoca) in "IL GIUDIZIO DI ELEONORA".

Cosa ricordate delle vostre prime esperienze musicali?

Abbiamo suonato parecchio in giro nelle situazioni più disparate: rassegne musicali come "Rock targato Italia", "Piceno on the rock", "MTV a cut", "MARTE LIVE". Poi a band vince lo YAMAHA Music Contest 2006 tenutosi al ROLLING STONE di Milano, e il TourMusicFest 2007 al PIPER di Roma. Nel 2008 apre il tour dei SUGARFREE a Firenze, nel 2009 partecipa all’importante “FESTIVAL DE MUSIQUE DU MONDE DE SAINT-PAUL-LE DAX“ in Francia, nel quale partecipano band da tutto il mondo.

Brani pregevoli quelli presenti nel vostro primo album, come sono nati?

Sono il frutto di un ampio arco di esperienze musicali e personali, alcuni di questi risalgono al 2004 come "Vertigine" e "Dimmi" e sono un po' più "Gotici" degli altri, in seguito abbiamo sviluppato una vena più ironica e al tempo stesso graffiante ("Non Mi Baci Mai", "Borderline"), in altri ci sono influenze mediterranee come in "Gitana" o "Femmina", che è nata al ritorno di un viaggio in India.

Per i testi vi siete avvalsi di numerose collaborazioni,
quanto importante è stata per voi questa esperienza?


I nostri collaboratori per i testi sono fondamentali, con loro cerchiamo sempre di centrare il linguaggio più idoneo a ciò che la musica esprime, e siamo molto contenti del risultato raggiunto.

Con chi vi farebbe piacere collaborare in futuro e perchè?

Ci sono alcuni artisti a noi vicini con i quali stiamo iniziando una collaborazione come Mattia De Luca e Alfredo Serafini, sono persone di grande talento e con loro ed altri, troviamo quell'arricchimento necessario per la nostra evoluzione artistica.

Del vostro primo album quale brano, o brani, vi sentite particolarmente legati?

Se dobbiamo proprio scegliere direi "Dimmi" perché ci ha portato fortuna allo Yamaha Contest e al Tour Music Fest, e poi "Non Mi Baci Mai" che stiamo promuovendo adesso e che ora è sigla di "Big Night", il programma di Radio Kiss Kiss condotto da Max Poli.

Quali sono i vostri prossimi progetti?

Stiamo lavorando al nuovo album che uscirà in primavera e stiamo facendo molto live anche in formazioni particolari con chitarre acustiche, percussioni e violino.





 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI