Online: 2 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

Intervista a Il Giudizio di Eleonora (parte I)

2011-04-13 02:19 by elfa (letto 721 volte)
Heartofglass, blog specializzato in recensioni discografiche nazionali ed internazionali, intervista Eleonora Giudizi. Godetevi la 1° parte di questo avvincente tu per tu con l'artista...

Vista una sempre più crescente concorrenza di voci femminili nel mercato discografico nostrano (non sempre supportata da una piattaforma artistico-musicale adeguata) che ugola ad un pop radiofonico mordi e fuggi, e che punta decisamente sull’entusiasmo mediatico del momento; come si differenzia la tua proposta musicale e a che pubblico si rivolge ?


Io penso che l’immediatezza non sia per forza una connotazione negativa, quello che vorrei ottenere è far entrare l’ascoltatore nel mio mondo musicale, emozionando e sorprendendo, e poi punto molto sul live, vorrei tanto che la gente tornasse a seguire gli artisti nei concerti.
 
Il Giudizio di Eleonora parla principalmente al femminile, esaltandone le qualità camaleontiche del personaggio Eleonora Giudizi, approdando ad un disco frizzante ma anche seduttivo (e non solo sentimenti e zucchero). La figura femminile nella tua esperienza, e non strettamente nell’universo musicale, come vive la propria autonomia e il rapporto con il successo? La scarsità di band tutte al femminile è sintomo di qualcosa di più grande o si tratta solo di pura coincidenza?


Mi sento libera da schemi e costrizioni, questa, secondo me, è l’unica via, le donne hanno mille risorse e, alla fine, trovano il coraggio per uscire dalle situazioni più difficili; è un po’ quello di cui parlo in “Femmina“. Riguardo alle band al femminile, non saprei, forse siamo più portate a essere front-woman che “accompagnatrici”(in senso musicale, ovviamente).

In passato hai mai pensato di partecipare ad un talent-show? E perchè secondo te gli ultimi nomi “nuovi” della musica italiana provengono tutti da lì ? Non si rischia oltre che un omologazione dell’offerta musicale (e qualitativamente tendente verso il basso) anche una progressiva perdita d’interesse per il pubblico non teenagers e magari più esigente ?


Ho pensato a partecipare ai talent anche se non è assolutamente nella mia natura, perchè darei un immagine parziale di quello che sono, purtroppo il talent è l’ultima spiaggia dell’industria discografica, e ciò è molto triste perchè si è persa l’attenzione verso le proposte musicali più autentiche, e mi chiedo dove siano finiti i talent-scout!!! Comunque sono sicura che la situazione migliorerà perchè le persone  hanno bisogno anche di altro.

Secondo te quanto influisce positivamente la tecnologia digitale, non solo nel creare ma pure nel diffondere la propria musica ? Ed esistono anche fattori negativi ? Qual’è la tua  esperienza a riguardo ?


Stanno cambiando le regole e forse ancora dobbiamo capire come, oggi diffondere la propria musica a livello planetario è alla portata di tutti, ma proprio per questo ci si perde nel mare, la mia esperienza è positiva, perchè comunque ci si può confrontare con il mondo, seppure “virtuale”.

In che modo sentite il calore del pubblico e la crescente curiosità nei vostri confronti ? Raccontateci un episodio in particolare …


Potrei parlarti di tre fantastiche ragazze che vivono a Milano, e che a mia insaputa sono diventate fans, un giorno mi contattano su Facebook e mi dicono che verranno apposta da Milano per assistere al mio concerto, è stato bellissimo conoscerle e chiacchierare con loro a fine concerto, da allora capita spesso che qualcuna di loro passi per Roma e me la ritrovi tra il pubblico.

Fonte:

http://heartofglass.altervista.org/blog/?p=4020

intervistata da Poisonheart



Contatti:
Il Giudizio di Eleonora ‘s site
Il Giudizio di Eleonora ‘s myspace
Il Giudizio di Eleonora ‘s facebook
ELFA Promotions site

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI