Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

IL NUOVO PETER PARKER

2012-07-16 15:04 by Tiziana Lungo (letto 1105 volte)
A cinquant'anni dalla sua creazione eccolo qui di nuovo sul grande schermo pieno di effetti speciali: è proprio lui SPIDERMAN!


Ritroviamo nuovamente sullo schermo la storia di Spiderman (l'eroe dei fumetti della Marvel) ma questa volta il regista Marc Webb ce lo presenta in maniera un pò diversa: come un riavvio della saga cinematografica ma che non è collegato alla precedente trilogia. Inizialmente si voleva realizzare uno spiderman4 ma poi alla fine hanno deciso di riprendere la storia dall'inizio utilizzando la sceneggiatura di James Vanderbilt.

Peter Parker (Andrew Garfield) a soli 7 anni viene abbandonato dai genitori ed affidato agli zii May (Sally Field) e Ben (Martin Sheen) che lo crescono nel migliore dei modi ma lui, diventato ormai un liceale, è sempre alla ricerca del perchè i suoi genitori se ne siano andati. Un giorno nella cantina di casa scopre una misteriosa valigetta che apparteneva a suo padre ed è qui, grazie ad uno scomparto segreto, che riprende vita la sua ricerca. Fa la conoscenza del dottor Curt Connors (Rhys Ifans), un ex collega del padre che lavora alla Oroscope. È proprio in uno di questi laboratori, dove viene studiata la possibilità di innesti tra cellule umane e animali che viene morso da un ragno geneticamente modificato ed acquista i suoi superpoteri.

A differenza dell'altro Peter Parker, questo supereroe è più scanzonato ed ironico: un ragazzo più moderno. Riesce infatti a portare avanti, oltre alle “incombenze” da supereroe anche una relazione con Gwen Stacy (Emma Stone) che, neanche a farlo a posta è anche la figlia del capo della polizia. È con lei che condivide amore, impegno ma soprattutto il suo “grande segreto” e Gwen diventa, per così dire, sua complice in questa avventura.

Il cattivo di turno è Lizard, un lucertolone gigante e non è altri che il dottor Connors che con la sua mania di voler migliorare il mondo, grazie ad una formula chimica che Peter gli modifica, arriva a provare il siero su se stesso. Il braccio che ha perso alcuni anni fa, gli ricresce ma è tutto il suo corpo che assume un cambiamento ed anche la sua mente non è da meno tanto che vuole dare questa “medicina” a tutta la popolazione per renderla più forte. Peter dovrà affrontare delle scelte molto importanti usando i suoi superpoteri per cambiare le sorti del proprio destino passando da malfattore (per quasi tutto il film la polizia lo vuole arrestare) a supereroe.

Con questo film si è voluto esplorare nuovi aspetti del protagonista svecchiandone il personaggio e affrontando momenti della sua vita in precedenza poco trattati come i flashback della sua infanzia, il liceo ed il suo primo amore. Le scene sono sulla riga di Batman, oscure e tenebrose, ma gli effetti speciali sono spettacolari: sembra proprio di stare con lui quando con le sue tele di ragno attraversa tutta la città. A differenza del precedente Peter, qui le ragnatele non escono dal corpo del protagonista ma è proprio lui che crea dei polsini speciali come narrano i fumetti.

Sono passati solo 6 anni dall'ultima pellicola su Spiderman e Hollywood ha voluto azzardare questa operazione rischiando di fare un flop ma è riuscita ancora una volta a conquistare tutti gli appassionati e non dell'eroe in calzamaglia.

La fine del film sembra farci pensare ad un sequel dato che lascia alcuni punti in sospeso quindi aspettiamocene uno ricco di suspence e di nuovi effetti speciali al più presto.

Potrei concludere tranquillamente con una frase di Peter Parker che a questo punto ci stà proprio bene: “Tutti abbiamo dei segreti, quelli che nascondiamo e quelli che ci vengono nascorsi” quindi guardatevi le spalle!



A cura di Tiziana Lungo

Redazione Elfa Promotions

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI