Online: 2 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

Horror Vacui

2012-10-25 07:19 by elfa (letto 1481 volte)
Horror Vacui - I mille echi del nostro vuoto.

Horror Vacui

I mille echi del nostro vuoto.

Schiacciato dal peso delle proprie responsabilità, oramai stanco e disilluso, un noto supereroe decide di mollare tutto, di cambiare vita. L'ardua ricerca di un successore, però, scatena il suo terrore di lasciare uno spazio vuoto, portandolo a dovere affrontare tutti i suoi dubbi e le sue contraddizioni.

Diciamolo chiaro e tondo: siamo di fronte ad un cortometraggio di rara, pregevole fattura. In più è un'opera prima.

I due autori, Christian Iezzi e Chiara De Marchis, affrontano un tema complesso ed intrigante con eleganza e disinvoltura, confezionando un'opera gradevole e di qualità assoluta.

La tessitura della storia è aggraziata ed efficace nel suo scavare tra le contraddizioni (super)umane del protagonista, calata in un efficace misto tra iperrealismo e suggestioni oniriche.

La fotografia è spigolosa, precisa ed essenziale, adatta a trasportare chi guarda in una terra di mezzo sospesa tra inganno, illusione, contraddizioni e terribile, devastante realtà.

Fondamentale l'apporto del cast, curato da Rita Forzano, tra cui spicca, oltre a Carlo Vitale nel ruolo del protagonista, Tommaso Busiello, vero e proprio deus ex machina di questo dramma esistenziale. Grazie agli interpreti, azzeccati e ben diretti, i personaggi raggiungono quella tridimensionalità che spetta loro di diritto, caratteristica comunque rara tra i characters di un cortometraggio.


Esordio coraggioso e di alto livello, quindi, per i due autori, coronato dalla partecipazione al Festival di Cannes 2012 nella sezione cortometraggi.

Il primo passo è compiuto, peraltro con scioltezza ed eleganza. Ora non resta che attendere le prossime opere del duo, ulteriori tasselli di un corpus immaginifico che si prospetta promettente.



a cura di Antonino Giorgianni

per ELFA Promotions

------------------

GLI AUTORI

Classe 1990, appassionati di cinema da sempre, Cristian Iezzi e Chiara De Marchis hanno aperto nella Tuscia un piccolo laboratorio di produzioni Cinevisive ed hanno iniziato a progettare/realizzare opere cinematografiche, si occupano per ora di Cortometraggi/ Videoclip /Documentari /Spot Pubblicitari.
Hanno intrapreso lo studio del cinema privatamente comprando i testi più importanti nel panorama italiano e cercando di fare più esperienza possibile nell'ambito. Nell'ultimo anno (2012) sono riusciti ad arrivare al Festival di Cannes con un cortometraggio  prodotto, diretto, montato da loro; battendo il record della regia più giovane avente mai partecipato al Festival di Cannes da sempre.

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI