Online: 2 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

ENZO JANNACCI - UN ALTRO GRANDE CI LASCIA

2013-03-30 01:01 by elfa (letto 476 volte)
Di giorno cardiologo e di notte cantautore, attore, cabarettista viene a mancare a 77 anni....

Uno dei cantautori più importanti della scena musicale del dopoguerra, Enzo Iannacci, ci lascia a 77 anni. Si sapeva da tempo che fosse malato di Cancro ed è morto alle 20 e 30 circondato dai suoi cari alla clinica Columbus a Milano.

Nato a Milano, padre di origine pugliese e madre lombarda, dopo la maturità classica al liceo Manzoni, dove conosce Gaber, Jannacci si laurea in medicina specializzandosi in chirurgia generale ed esercita per alcuni anni. Nel frattempi però inizia la su carriera di musicista . Con un diploma in armonia e 8 anni di pianoforte al Conservatorio di Milano, si approccia al jazz e  da jazzista ha suonato con i più grandi tra cui Chet Baker.

Ma a farlo conoscere al grande pubblico nel 1968 sono successi come "vengo anch'io, No tu no" e "Veronica", "Messico e Nuovole", "Ho visto un re", "Vincenzina e la fabbrica" e infine "El purtava i scarp del tennis". 

Il cantautore milanese ha rappresentato una svolta nella scena musicale italiana, ha portato un linguaggio nuovo ed ha svecchiato la proposta dominante all'epoca.  Il canzoniere ha adottato ormai da tempo le sue canzoni perchè cantava i poveri, gli ultimi, gli emarginati e soprattutto cantava la sua Milano.


 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI