Online: 2 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

DA CHI AMA LA MUSICA A CHI AMA LA MUSICA

2012-06-06 08:00 by elfa (letto 482 volte)
intervista allo staff di ELFA Promotions a cura di Fabrizio di Ernesto per Agenzia Stampa Italia

(ASI) Nel 2008 tre ragazzi, due uomini e una donna, uniti dall’amore per la musica e desiderosi di aiutare gli altri a realizzare i propri sogni in questo difficile mondo si uniscono dando vita ad ELFA Promotion una struttura che segue giovani musicisti nel loro percorso artistico sostenendoli e facendoli crescere puntando non solo sulla qualità, per altro sempre alta, ma anche su persone vere.


Noi li abbiamo incontrati per farci raccontare la loro esperienza e per far vedere come in un periodo di crisi come questo l’idea giusta possa comunque aiutare tutti coloro che abbiano voglia di fare.

Cos’è ELFA Promotions e come nasce?

ELFA nasce nel 2008 sul web come associazione culturale mirata al sostegno di artisti e gruppi emergenti del panorama musicale attuale. La sua struttura è costituita da 3 soci fondatori e diversi soci ordinari quindi collaboratori che contribuiscono gratuitamente alle attività dell'associazione. Nel tempo ELFA si è specializzata nel ramo promozione artistica web, radio e stampa.

Come scegliete gli artisti che decide di seguire ed aiutare nel loro percorso di crescita personale e professionale?

Dall'anno della sua nascita ELFA ha sempre seguito criteri abbastanza rigidi e selettivi. Il requisito chiave per essere selezionati e a cui ancora facciamo fede è la qualità artistica e il potenziale. Qualità intesa come analisi del testo, qualità di registrazione, intonazione, arrangiamenti. Insomma tutto ciò che ruota intorno al lavoro di studio perché il prodotto risulti più fedele possibile a quello che il pubblico ascolterà in versione live. Invece per Potenziale intendiamo la possibilità reale di piacere ad un pubblico abbastanza vasto e capire quanto ancora il gruppo o l'artista possa espandere la sua visibilità migliorando la sua immagine e la qualità del suo prodotto.

Altri criteri di valutazione possono essere: rispetto e determinazione, quindi quanto impegno e volontà ha l'artista o il gruppo nel portare a segno i suoi obiettivi e il percorso artistico che si è proposto di seguire.

ELFA si focalizza su pochi artisti/gruppi l'anno perché ama dedicare tutte le sue energie a chi veramente merita la sua attenzione.

Voi che lo vivete dal didentro, com’è il mondo dorato della musica?

Il cosiddetto “MONDO DORATO” è in realtà un settore molto impegnativo e complesso. Se si decide di intraprendere questa strada si deve capire che è un mestiere affascinante ma tanti saranno gli ostacoli che vi si porranno davanti. Porta tante soddisfazioni ma anche tante amarezze perché purtroppo le invidie esistono in tutti i settori lavorativi e qui ancor più che negli altri.

Forse solo in Italia il mestiere del musicista , del cantante o del cantautore e chi lavora per il teatro e per la promozione, sia reputato un hobby e perdita di tempo. Se si desse più risalto investendoci sulla musica emergente sia locali, sia radio che altre realtà farebbero un salto qualitativo enorme. Purtroppo esiste un giro vizioso a cui contribuisce anche la macchina televisiva con i famosi talent show che danno speranze e creano illusioni senza dare all'artista la giusta opportunità di crescere e realizzarsi.

Oltre al talento cosa serve per emergere in questo mondo?

Servono umiltà, parola che credo non si sappia più neanche il significato, tanta pazienza e determinazione. Tanti gruppi emergenti scelgono di rimanere indipendenti anche se hanno l'occasione di essere prodotti perché credono che la loro forza sia nel credere nel proprio progetto. Questi gruppi sono solo che da stimare. Altri artisti e gruppi invece puntano tutto sui contatti di prestigio per riuscire anche se il talento e il potenziale non c'è. Purtroppo il mondo dorato della musica spesso sostituisce alle virtù dell'artista emergente, tanti difetti.


Quando avete iniziato la vostra avventura quali obiettivi vi eravate prefissati? Li avete raggiunti?

Beh quando una realtà nasce tutti i piccoli risultati sembrano grandi cose. Più una realtà si evolve e più si punta in alto e più si pensa in grande più si ottengono grandi risultati. In questi 4 anni ELFA può vantarsi sicuramente di aver curato la promozione di gruppi ed artisti di alto livello qualitativo, di aver concretizzato tutti i suoi sforzi sul web nel contest musicale “La Notte dell'Elfa 2009, di aver raggiunto un buon livello di visibilità tale da poter trattare con strutture ben avviate da anni nel settore discografico e di essere riusciti a produrre un programma radio che dà ulteriore visibilità all'associazione, “NON SPARATE SUL DJ”.

I prossimi obiettivi? Creare, creare. Continuare a godere della fiducia dei partner, di artisti e continuare sicuramente a divertirci lavorando. Nel calderone di ELFA bollono un po' di novità tra cui:

  • la realizzazione de “La Notte dell'Elfa 2012”

  • la produzione di nuovi programmi radiofonici per la stagione 2012/2013

  • la mostra fotografica web sul sito ELFA Promotions

  • realizzazione di un magazine scaricabile dal web

Siamo soddisfatti di tutti i risultati raggiunti finora e siamo intenzionati a non accontentarci.



di Fabrizio Di Ernesto

Agenzia Stampa Italia



 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI