Online: 2 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

‘Carpe Diem’ il nuovo singolo degli Akram

2012-10-25 03:32 by elfa (letto 666 volte)
Altre fantasie con il rock dall'entroterra siciliano

Akram è una band di 4 ragazzi siciliani provenienti da diverse esperienze musicali che ha appena terminato un lavoro discografico prodotto artisticamente e interamente nei propri studi milanesi da Massimo Vecchi, bassista e voce dei Nomadi che ha partecipato all'album in alcuni duetti con la voce del gruppo e la parte di basso in un brano. Il gruppo, composto da Mirko Pellicane (Voce), Max Piro (Chitarre), Francesco Pantano (Basso), Domenico Inguaggiato (Batteria), si contraddistingue non solo per gli spettacoli live, pieni di energia e di grinta, quanto per le sonorità ottenute grazie alla sintesi tra la melodia italiana e la ricerca di arrangiamenti anglo-americani, contaminati a tratti dal calore medio orientale.

Consolidatasi ed affiatatasi, l'intera band è partita alle volte del territorio milanese dove ha avuto modo di conoscere e collaborare con musicisti di grande prestigio come Patrix Duenas (bassista e percussionista di Edoardo Bennato) che ha inciso le percussioni in un brano del nuovo disco, Luca Volontè (sassofonista di Baccini e Grignani), Gabriele Lorenzi (tastierista di Lucio Battisti nella Formula3), Graziano Rampazzo (batterista di Eugenio Finardi), e di impegnarsi attivamente nel sociale collaborando con organizzazioni nazionali e internazionali di beneficenza quali "Emergency" e AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla).

 

Gli Akram, come e quando sono nati?
"Siamo 4 ragazzi dell'entroterra siciliano con la voglia di creare e diffondere le proprie idee in musica. Tutto ha inizio nel 2007. Dopo aver trovato il giusto affiatamento siamo partiti alle volte del territorio milanese dove abbiamo avuto modo di conoscere e collaborare con musicisti di grande prestigio"

Quali sono i vostri scopi attraverso la musica?
"Lo spettacolo Akram è una pura miscela di sensazioni donate da testi e musiche inedite che evidenziano l'amore e il rispetto per la vita, la voglia di un mondo migliore, il rispetto verso tutte le etnie che si accoppiano con la scelta di rivisitazioni di famosi brani di autore tra i più grandi artisti italiani".

Come è nato il singolo Carpe Diem? Di cosa parla

"Il testo del singolo 'Carpe Diem' nasce dalla rivisitazione di una poesia di una giovanissima scrittrice siciliana (Nieta Gennuso), che collabora con la band dal 2008 prestando la sua penna alla creatività musicale degli Akram. Il singolo, fotograficamente, sottolinea la fondamentale voglia di ogni essere umano di cogliere tutto ciò che la vita ci dà, leggendo principalmente le sfumature positive di ogni attimo. In questo caso la passione sfrenata tra due amanti che sigillano il loro amore unendo corpo e anima".

Cosa vuol dire per voi "Cogli l'attimo"?
"Cogliere l'attimo, per noi, significa accomunare tutte le sensazioni e le emozioni che si possono trovare in un singolo momento, esaltarle con la pura convinzione di sfruttarle nell'attimo che ci sono concesse, per poi farle esplodere nella costruzione di tutto ciò in cui noi crediamo... la musica, la vita, l'amore".

Prospettive per il futuro?
"Dopo aver aperto il concerto dei Nomadi a Fiumefreddo e il concerto di Irene Fornaciari, ci proponiamo di vivere altre fantastiche esperienze live da condividere con professionisti della scena musicale italiana ed internazionale".


a cura di Roberta Valeriani

Rifer. Web : Atlantica web magazine

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI