Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

BIANCANEVE E IL CACCIATORE

2012-07-19 23:22 by elfa (letto 968 volte)
La fanciulla dai capelli nero corvino porta i leggins e batte Spidey al botteghino.


Anno: 2012
Genere: Azione, Fantasy, Avventura
Regia: Rupert Sanders
Attori principali: Kirsten Stewart, Chris Hemsworth, Charlize Theron.


Che sia accaduto non mi sorprende: la fiaba più famosa e più sognata dalle grandi e piccine di tutti i tempi,
butta giù l'ideale della principessina indifesa firmata Walt Disney e batte Spiderman al botteghino.
Rivolta di noi eterne bambine? 

Peccato che, però, la vera protagonista di questa rielaborazione fantasy non è Biancaneve, bensì Ravenna (Charlize Theron) che, strappata precocemente all'abbraccio della madre e battezzata da un incantesimo di immortalità, possiede eserciti del male e cresce con la magia nera, seducendo re, prendendo possesso dei loro regni e infine facendoli schifosamente fuori. Ovviamente chi altro poteva esserne vittima?
Re Magnus, padre di Biancaneve, appena rimasto vedovo. Sedotto dalla bellezza di Ravenna, viene da lei assassinato, lasciando sua figlia  orfana.
Ravenna rinchiude Biancaneve nella torre del castello, nutrendosi di anime di giovani fanciulle per prolungare la sua giovinezza e conversando con il famoso specchio magico. Ma il suo potere va di giorno  in giorno diminuendO e la motivazione è una sola: la più bella del reame, Biancaneve, ha compiuto 18 anni, e senza la sua bellezza Ravenna non ha più potere. 

La furba fanciulla però si fa coraggio: grazie all'aiuto di alcuni corvi, Biancaneve riesce a trovare una via d'uscita fuggendo dal castello, proprio quando Ravenna aveva ordinato al fratello di portarla da lei per estrarle il cuore e farla fuori una volta per tutte.

L'ira di Ravenna è incontenibile e assegna ad un non-cacciatore il compito di cercare Biancaneve nella Foresta Oscura.
Un non-stranamente-biondo Chris Hemsworth è un vedovo ubriacone, che accetta di andare a cercare Biancaneve solo perché Ravenna gli promette di riportare in vita sua moglie. Arrivato nella foresta trova Biancaneve, capisce che Ravenna non sarà mai fedele alla sua promessa poiché non è in grado di ridare la vita e diventa mentore e protettore di Biancaneve, la quale però non si arrende. William, figlio del Duca e compagno di giochi, pensa che Biancaneve sia morta insieme al padre il giorno in cui Ravenna prende possesso del castello, ma quando riceve la notizia della forza della fanciulla, si unisce all'esercito della regina fingendosi dalla loro parte. Trova Biancaneve, e insieme al cacciatore la proteggono combattendo per lei. 
Ma l'inverno rigido batte anche sulla Foresta Oscura, e durante una giornata di neve, Biancaneve viene corrotta da Ravenna, che si trasforma in William solo per far sì che morda la mela avvelenata.
Il vero William prova a darle il bacio del vero amore, ma non funziona. Biancaneve è morta.
Arrivati al castello del Duca, viene vestita di bianco e innalzata su un altare. Disperato, il cacciatore parla di sua moglie alla fanciulla, si accorge della loro somiglianza, e bacia Biancaneve.
Funziona, Biancaneve è salva. Quello è il famoso True Love's Kiss, e non è un principe, non quello con il cavallo bianco.

Dopo aver incontrato i sette nani che le mostrano il regno delle fate, Biancaneve decide di dichiarare guerra alla regina. E no, non resta nella sua capannina: la principessa indossa l'armatura, si fa una treccia scapigliata, imbraccia la spada e incita il popolo ad abbattere le forze armate e il castello di Ravenna.

L'unico modo di distruggerla è usare la sua stessa arma: la bellezza, e Biancaneve ne possiede più di lei. Uccidendola, Biancaneve diventa regina e il regno torna a risplendere come un tempo.



L'unica cosa che c'è di classico è il "e vissero felici e contenti", perché, riepilogando: Ravenna è una bellissima isterica, il cacciatore è Thor, ma in versione mora, rozza e irrimediabilmente romantica, e Biancaneve non è la principessa col vestitino giallo e blu. 

Il resto lo lascio a voi. Quello che posso dire è che, pur amando più di me stessa i Disney, la realtà a volte supera decisamente la fantasia.
Ditemi voi come. 

Sempre con voi,

a cura di Nicole di Gioacchino
Redazioen ELFA Promotions

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI