Online: 2 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

AUDIOMATICA - CONTROFASE, rock che ti emoziona veramente

2008-10-21 18:01 by elfa (letto 605 volte)
Un rock ricco di sfumature quello proposto dagli Audiomatica, funky, prog e anche un pizzico di musica d??utore. Scacco alla regina è il pezzo più aggressivo dell??lbum, molto grintoso, rock: ci piace.....

Un rock ricco di sfumature quello proposto dagli Audiomatica, funky, prog e anche un pizzico di musica d’autore. Scacco alla regina è il pezzo più aggressivo dell’album, molto grintoso, rock: ci piace!



Un rock ricco di sfumature quello proposto dagli Audiomatica, funky, Prog e anche un pizzico di musica d’autore.
Quello che colpisce immediatamente dello stile degli Audiomatica sono la voce potente e schizzofrenica di Gabriele Giorgi e i testi delle canzoni, mai banali, sempre impegnati e significativi, ricordando a volte le classiche canzoni d’autore.

Apre l’album un pezzo molto funky, voce potente con un pizzico di isteria. Il genio mostra subito la direzione che prenderà il cd. Wah-Wah sempre presente nella chitarra degli Audiomatica, che trova spesso spazio negli arrangiamenti di ControFase.

La terza traccia del cd si intitola Polvere, si tratta di una bellissima ballata, intensa e ricca di emozioni.
Scacco alla regina è il pezzo più aggressivo dell’album, molto grintoso, rock: si tratta infatti del cavallo di battaglia degli Audiomatica, il singolo su cui puntano e sperano di ottenere più consenso.

Veramente divertente e piacevole è la traccia numero 5: Basureros!
Bellissima e toccante è "Tu sarai", pezzo dedicato al padre scomparso del cantante Gabriele Giorgi.

Si scorre fino alla fine del cd e si incontra “In daeliria” che si commenta da sola: il delirio allo stato puro! Chiude “Blow”, una canzone d’amore scritta con il cuore..

Anche se va riconosciuta la grande qualità dei componenti della band, va detto che nonostante si tratti di ottimi pezzi, vanno ascoltati diverse volte prima di poterli apprezzare appieno. Non è un cd che al primo ascolto ti fa saltare giù dalla poltrona, ma una volta capito, ti emoziona veramente...

Si tratta comunque di un’altra grande produzione di Ululati dall’Underground. Una band ottima, ben amalgamata con un grande potenziale che è riuscita a tirar fuori dal cilindro un bell’album.

a cura di Marco Ciccone

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=13883&sz=4

http://www.myspace.com/elfapromotions

http://www.myspace.com/audiomaticaband

http://www.myspace.com/antoninogiorgianni

http://www.myspace.com/erikapiac

http://www.myspace.com/assen1

http://www.myspace.com/deliasun

http://www.musicaroma.it

http://www.milanomusic.it

http://www.emergenzamusicale.org

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI