Online: 2 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

ANDREA RODINI COMMENTA LA 1° PUNTATA DI X FACTOR 4

2010-09-11 15:58 by elfa (letto 727 volte)
Andrea Rodini, vocal coach, ha scelto di dire la sua su Facebook. Un??pinione lunga, articolata e interessante, che vi riproponiamo in forma integrale.......



X FACTOR 4 - Conclusa la prima puntata di X Factor 4 e in vista della prossima di martedì 14 settembre, è ora di fare analisi e critiche.

Andrea Rodini, vocal coach, ha scelto di dire la sua su Facebook. Un’opinione lunga, articolata e interessante, che vi riproponiamo in forma integrale


“In genere la sera lavoro. Ieri no e ho visto la prima puntata di X factor 4 Dico subito che per me Nathali è fortissima, fortissima. Perché al ballottaggio quindi? 1)Perché era la prima e la gente non ha ancora il metro di giudizio e vota meno. 2)Perché è donna e le donne (che sono quelle che votano di più) non votano le donne per la nota assenza (giusta dal mio punto di vista) di solidarietà femminile. 3) Perché nelle puntate di lancio della trasmissione Nathali era “usicta” poco. 4) Perché la gggente non capisce un cazzo. Nathali è a livello vocale tra le migliori insieme a Manuela, Ruggero e forse Davide che aspetto in un pezzo meno scontato e strappapplausi. Ruggero deve stare attento perché con quella vocalità rischia di perdere la voce entro tre puntate. I gruppi li ho trovati francamente imbarazzanti. E’ la categoria più difficile però non sono stati aiutati. Mi ha sorpreso Ruggeri: molto preciso e “giusto” nei commenti, completamente sbagliati i pezzi assegnati. I Borghi bros hanno cantato “Eppure soffia” di Pierangelo Bertoli. Un pezzo “impegnato” e impegnativo che stride come unghie su lavagna con l’essenza del duo che vorrebbe essere tutt’altro che impegnato. La cosa è confermata dalla risposta di uno dei due che a domanda di Facchinetti ha risposto più o meno: “grande emozione, ad un certo punto ho sentito proprio il vento sul viso”. Ma che cazzo stai dicendo? Ma hai capito il senso della canzone? E ripeto che la responsabilità è anche di Ruggeri e coach (sbagliata anche la tonalità che doveva essere 1 tono sopra). Ci sono molti modi di essere giudici in un programma come X Factor. Ne indico due 1) Mettersi a disposizione dei ragazzi cercando di comprenderne la personalità artistica e aiutandoli a tirarla fuori. 2) Farsi un proprio personale “viaggio” e assegnare brani che appartengono al proprio gusto e percorso musicale. Mi sembra più giusto il primo per rispetto ai ragazzi. Ruggeri con quella scelta ha percorso il secondo. Il commento migliore alla performance dei Borghi Bros l’ha fatto la Tatangelo e per un momento ho pensato che fosse intelligente. Il prosieguo della puntata mi ha fatto tornare a ciò che pensavo della Tatangelo che fino a ieri era un pregiudizio (perché non la conoscevo) e adesso è un giudizio. I gruppi dicevo: gli Effetto Doppler semplicemente non ricordo che faccia abbiano. Leggo che hanno cantato un pezzo di Bon Jovi, il Rocker più tamarro e inutile della storia della musica (Nato Giovanni Bongionvanni da Palermo). I Kimera cantano Frozen di Madonna. Il pezzo e Madonna sono un’icona del mondo Gay e questa didascalia sottolineata dal commento della Tatangelo mi fa rabbrividire. Nel mio mondo ideale il fatto che uno lo prenda o lo dia non è un dato interessante. Esistono individui e nel caso di individui cantanti, cantati che cantano bene e altri che cantano male. I Kimera (che ai casting ho selezionato io) ieri hanno cantato male. Manuela, come detto, ha una voce importante. Se non l’avessero vestita come una delle Charly’s Angels sarebbe stato meglio. Per Dorina c’è un problema che è più grande di lei: Il Rock sul palco di X Factor non funziona. La Rockstar per esistere ha bisogno di essere lontana dal pubblico. Deve risultare irraggiungibile, mito, sogno non perfettamente inquadrabile in un modello (è l’essenza del Rock). Il palco di X factor non permette questo perché entra in casa e trasforma i cantanti in amici del pianerottolo. Essere in squadra con la Tatangelo non aiuta. Sofia canta male Paparazzi anche perché la tonalità è sbagliata: meglio un tono sotto. E poi ci sono Stefano e Nevruz. Quando Stefano metterà la sua fortissima emotività e sensibilità al servizio della performance, sarà forte. Ieri la sua emotività si è messa di traverso e l’esecuzione ne ha risentito molto. Il pietismo che circonda Stefano mi fa schifo. Quando uno è sul palco io non devo compatirlo (nel senso di patire insieme a lui) ma ne devo godere. Ovviamente il fatto che il Vaticano risieda nel nostro territorio non è fatto secondario. Nevruz!! Ha ragione Elio (molto bravo, mi è piaciuto il modo di dire le cose con giustezza e ironia): di Nevruz bisogna prendere il “tutto”. E’ un artista. Non c’è nessuna barriera tra quello che “sente” e come lo esprime. Potrebbe cadere in qualsiasi momento. Oppure no. Mi piace. La strofa di “Se telefonando” è geniale. Il ritornello è preoccupato. Se non fa qualche grossa cazzata (come successe a Giops), arriva in fondo. Andrea Rodini”

RIFERIMENTI WEB:

CRITICA SU FACEBOOK DI ANDREA RODINI"

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI