Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

AMY WINEHOUSE - TROPPO GIOVANE PER MORIRE

2011-07-23 11:16 by elfa (letto 2002 volte)
Muore un artista dotata solo di talento e completamente priva della concezione del valore della vita....

Sabato 23 luglio 2011 - E' di oggi la notizia della clamorosa morte della cantante Amy WineHouse

a soli 27 anni. Risulta difatti dalle agenzie di stampa più accreditate che Amy Winehouse sia stata trovata morta nella sua casa.

La cantante aveva appena 27 anni e aveva dovuto recentemente cancellare il suo tour europeo, tra cui anche l'unica data italiana di Lucca.

La controversa rockstar è stata trovata senza vita nel suo appartamento sito nella parte nord di Londra. La Winehouse, 27 anni, è stata lungamente in cura per droga e alcol.

C'è solo da chiedersi: è qusto il prezzo del successo? se la risposta di molti fosse si, consigliamo vivamente agli attuali artisti emergenti di diffidare di un successo eclatante e troppo esponenziale.

CHI ERA AMY WINEHOUSE

Amy Jade Winehouse nasce il 14 settembre 1983 in Inghilterra, in una famiglia ebraica, padre di origine russa e di madre infermiera. Cresce a Southgate, Londra All'età di dieci anni fonda un gruppo rap amatoriale chiamato Sweet 'n' Sour, as Sour. A dodici anni frequenta la Sylvia Young Theatre School, ma a tredici viene espulsa perché non si applica e a causa di un piercing al naso. 

Cresce ascoltando diversi tipi di musica e riceve la sua prima chitarra  a 13 anni. Inizia a cantare come professionista all'età di 16 anni. Firma per l' etichetta discografica attuale, la Island/Universal.


2003 - 2004: Frank

Il suo album di debutto "Frank" viene pubblicato il 20 ottobre 2003 ed è influenzato dal jazz e salvo due cover, ogni canzone è scritta (anche se non interamente) dalla Winehouse. L'album riceve critiche positive. L'album arriva ad alti livelli nelle classifiche inglesi quando nel 2004 viene nominato ai BRIT Awards nelle categorie British Female Solo Artist e British Urban Act. Riceve due dischi di platino e vende in totale 1 milione e mezzo di copie. In seguito, ancora nel 2004, vince l'Ivor Novello Award come Best Contemporary Song con il suo primo singolo Stronger Than Me.

2006 - 2007: Back To Black


Il 27 ottobre 2006 viene pubblicato a livello mondiale l'album Back to Black, che in Inghilterra arriva alla vetta della UK Albums Chart in pochissime settimane. Negli USA l'album raggiunge la posizione numero 7º ed è un debutto molto alto per un disco di una cantante inglese nella  Billboard 200.

Il singolo apripista ad aver anticipato l'uscita dell'album è Rehab e parla del suo rifiuto di disintossicarsi dall'alcol e dalla droga.

Il secondo singolo ad essere estratto dall'album è You Know I'm No Good che non raggiungerà mai la prima posizione della classifica pur ricevendo un giudizio favorevole dalla critica. Il terzo singolo è la title track dell'album che si intitola Back to Black e riscuote il successo di Rehab, tanto da portare la Winehouse alla vittoria della categoria Artist Choice presente negli MTV Europe Music Awards 2007, tenuti a Monaco di Baviera il 1º novembre 2007.

Dopo le vicende inerenti alla sua salute che l'hanno coinvolta all'inizio dell'estate 2008, Amy è stata in cura per ritornare a casa sua dai suoi genitori. Alcune foto che la ritraggono dopo il ricovero mostravono una Amy Winehouse decisamente migliorata rispetto a quella di poche settimane prima. Allo stesso tempo, proseguivano i lavori per il nuovo album; a metà agosto 2008 il padre di Amy dichiara che "molto materiale per il nuovo album è pronto e lei si sta "rimettendo in sesto" per la sua uscita.

Il 10 febbraio 2008 vince cinque Grammy Award: tre per la canzone Rehab nelle categorie "Record of the Year", "Song of the Year" e "Best Female Pop Vocal Performance", uno nella categoria "Best New Artist" e uno per l'album Back to Black nella categoria "Best Pop Vocal Album".

La cantante si aggiudica così tre dei quattro premi più importanti e si allinea alle altre 4 cantanti che abbiano ottenuto un numero così elevato di riconoscimenti in un solo anno: Lauryn Hill, Alicia Keys, Norah Jones e Beyoncé.

Nel novembre 2010 la cantante ha annunciato un suo ritorno sulle scene musicali e sui palchi dei concerti nel 2011, che si sarebbero tenuti in Brasile.


REDAZIONE ELFA Promotions

a cura di Francesca Molon


 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI