Online: 1 | LOGIN | English

Home Servizi Roster Parters Contatti

Scritti Inversi Naturelfa

4° PUNTATA X FACTOR 4 - RAI COMMUNITY

2010-09-29 00:09 by elfa (letto 822 volte)
Un'altra puntata è finita.<br> Stasera unica manche, un'unica carrellata dei 10 concorrenti che si sono susseguiti senza tregua sul palco di X FACTOR 4. La 4° puntata di X FACTOR 4 si è presentata come SERATA INTENSA alla fine della quale noi di ELFA puntualmente ci accingiamo a scrutare .....


Un'altra puntata è finita.
Stasera unica manche, un'unica carrellata dei 10 concorrenti che si sono susseguiti senza tregua sul palco di X FACTOR 4.

La 4° puntata di X FACTOR 4 si è presentata come SERATA INTENSA alla fine della quale noi di ELFA puntualmente ci accingiamo a scrutare il Forum di RAI Community per estrapolare i commenti sulle esibizioni e sul ballottaggio.

Come sempre ritroviamo quello che noi ELFI amiamo consideraare il "Critico musicale del Forum", parliamo di Ghostrider71 in arte "ZIO GHOST" che si dimostra sempre puntuale nelle sue pubblicazioni e ci colpisce per la sua capacità di analisi.


Quindi senza troppa esitazione ecco un nuovo pagellone. Stasera i brani scelti hanno una cosa in comune: sono stati tutti primi in classifica in diverse epoche.

1) Davide: Novembre (Giusi Ferreri)
Ci risiamo. Altra canzone inadatta alla voce (?) dello Zac Efrom dei poveri. zbR>Davide, poverino, Ci mette la faccia e l’impegno, ma la voce proprio non c’è, limitandosi quindi ad eseguire come al solito il compito al meglio delle sue poche capacità. zbr>Il timore è che il ragazzo sia arrivato all’apice del suo percorso e non è molto. VOTO: 5,5


2) Manuela Zanier: Bring me to life (Evanescence)
Dispiace dirlo ma questo brano è inadatto alla Zanier, che qui deve fare i conti con i propri limiti vocali.
Sulle basse la voce perde corpo, mentre sulle alte le corde vocali scricchiolano pericolosamente.
Quando deve volare rischia di cadere, si salva solo grazie alla tecnica (tanta ed impeccabile).
Di nuovo il cuore non c’è (checchè ne dica Manuela), visto che la canzone non la rappresenta affatto. Forse ha ragione chi dice che Manuela non è adatta al rock. VOTO: 6-


3) Effetto Doppler: E’ la pioggia che va (Rokes)
Le parti solistiche sono state ridotte all’osso nella speranza di camuffare gli enormi difetti dei tre.
Le armonizzazioni comunque sono più da bettola di Trastevere che da palco serio e trasformando una dolce ballata in un coro da stadio. Nei rari momenti solistici emergono alla grande i difetti di tecnica e le carenze di fiato.
Si continuano a troncare i finali delle parole, la dizione è approssimativa e tutto viene puntato sull’aspetto fisico dei tre più che sulle loro doti canore che, onestamente, sembrano non esserci. VOTO: 4,5


4) Dorina: The Best (Tina Turner)
Che dispiacere! Aveva finalmente un brano da cantare al meglio, adatto alla propria voce e si è limitata a berciarlo senza anima ne qualità.
La voce le esce solo quando strilla, a quanto pare per lei l’intonazione è un mistero insondabile. Cura più il pubblico del cantato.
La voce esce a strappi senza nessuna regola ne controllo. Avrebbe dovuto concentrarsi sulla tecnica, invece (forse malconsigliata) ha scelto la strada dell’esibizione ruffiana. Peggio che mai. VOTO: 3


5) Stefano: Lady Marmalade (Patty LaBelle)
Curiosa assegnazione. Stefano si apre e si diverte, facendo bella mostra della propria voce.
Alcuni difetti di intonazione escono purtroppo in modo ben evidente, bisognerebbe curarli meglio. E’ un piacere vedere Stefano che balla e affronta un brano a lui così lontano con questa grinta.
Caldo, comunicativo e coinvolgente. VOTO: 7-


6) Nathalie: Pazza Idea (Patty Pravo) Nathalie affronta un brano elegante ma algido e cerebrale e lo trasforma in una canzone vigorosa e palpitante, sensualmente passionale là dove il pezzo della Pravo era permeato di un erotismo intellettuale e freddo.
Nathalie è dotata di una voce calda e vibrante, possente quando serve, carezzevole nei momenti giusti, ed è capace di sfruttare a proprio vantaggio l’unica, impercettibile incrinatura, conferendo ulteriore spessore e calore alla propria interpretazione. Sontuosa.
VOTO: 9,5


7) Kimera: Breathe (Midge Ure)
Grande performance sul palco, di alto livello l’interpretazione. Piccole imperfezioni vocali, ma sono inezie trascurabili.
Se dubbi ce n’erano stati, ora sono stati spazzati via. A volere essere pignoli si potrebbe dire che i ragazzi non sono delle pop star, bensì degli interpreti adatti ad esibizioni ben più alte e raffinate.
Brano azzeccato al 100%. VOTO: 8,5


8) Cassandraz/strong>: You can’t hurry love (The Supremes)
All’inizio della canzone subito una stecca, poi più di un momento in cui la voce è calante.
Decisamente Cassandra non affronta bene questo brano, scambiandolo per una delle gag musicali della Pavone (avete presente Gianburrasca?). zbR>La voce sembra uscire solo quando grida, un po come Dorina, certo che qui il materiale di base è ben superiore.

9) Ruggero: Per te (Jovanotti)
Non si capisce il senso di quest’assegnazione. La voce del giovane crooner crolla a pezzi, mortificata da un brano incantabile.
Jovanotti è un poeta non un cantante (lui stesso ammette di non essere intonatissimo).
Ruggero è un esecutore raffinato alla Bublè la cui voce richiede ben altre canzoni. Spiace a dirsi ma sembra che si sia voluto rovinare il percorso di questo ragazzo. VOTO: 4


10) Nevruz: Noi ragazzi di oggi (Luis Miguel)
Fare la parodia di questo brano era l’unico modo per il ragazzo turco di affrontarlo, qualcosa però non ha funzionato.
I limiti tecnici sono usciti tutti fuori, la voce era calante oltre ogni immaginazione.
D’accordo, Nevruz è un vero mattatore, ma stasera non ha cantato. Sembra proprio che Elio abbia scaricato l’unico maschietto della propria squadra.
Deludente. VOTO: 4


I BALLOTTAGGI


Per inciso vorrei chiarire che continuo a non capire quale sia il metro di giudizio del pubblico, datosi che Manuela stasera NON meritava il ballottaggio e gli Effetto Doppler lo meritavano anche la puntata scorsa.

Brano con base musicale.

A) Manuela Zanier: Ironic (A. Morrisette)
Manuela sceglie bene il brano, adattandolo alla sua grande tecnica, cinguettandolo quando serve, caricandolo nei momenti giusti. In alcuni momenti la voce mostra la corda, ma il cuore stavolta c’è tutto. VOTO: 7

B) Effetto Doppler: Don’t stop me now (Queen).
Stavolta non ci sono le stecche della puntata scorse, ma i ragazzi sono svociati sulle parti solistiche e scarichi sulle armonizzazioni. Insufficienti. VOTO: 5

Brano a cappella

A) Manuela Zanier: La Cura (Battiato).
Il brano è tecnico e raffinato, il top per la voce di Manuela, che lo affronta con quel pizzico di calore in più che non guasta mai. VOTO: 7

B) Effetto Doppler: Ti vorrei sollevare (Elisa e Giuliano).
Più urlatori che cantanti, almeno non stonano. VOTO: 5,5

a cura di Ghostrider71

RIFERIMENTO WEB: FORUM RAI COMMUNITY
FORUM RAI COMMUNITY

 
Mi piace Non mi piace


I PIU' POPOLARI

I PIU' LETTI